matched betting, ecco cosa significa

Per matched betting si intende un sistema legale che ti permette di generare profitti sicuri al 100% tramite le scommesse sportive combinate

Se ti chiedi: “cos’è il matched betting?” e vuoi entrare nei dettagli, questo articolo è quello che ti serve.

Il funzionamento, una volta compreso, è molto semplice da eseguire grazie anche ai numerosi provider on-line come ninjabet.it e guadagnomatematico.it che spiegano in maniera semplice ed efficace come compiere le prime mosse per trarre i profitti iniziali 

Ma andiamo esattamente a capire in soldoni come funziona il metodo: Ti sarà capitato almeno una volta nella vita che durante la visione del tuo programma preferito in televisione, durante la pubblicità, ti apparisse uno spot di un bookmaker (sito di scommesse) che ti proponeva di iscriverti incentivandoti con un classico bonus di benvenuto. Facciamo un esempio, 888sport che tutti conosciamo ti dice che se apri un conto scommesse con lui ti regala il 100% del tuo primo deposito fino ad un massimo di 100 € come bonus per le scommesse sportive.  

Questo succede davvero! Depositando 100 € in realtà sul tuo conto gioco te ne troverai 200! Ovviamente se si potesse effettuare subito un prelievo sarebbe troppo facile e vi garantisco che i bookmakers non sono dei Robin Hood della situazione che vi regalano dei soldi così a gratis. Ogni bonus ha ovviamente le sue condizioni per essere ‘’sbloccato’’ che tendenzialmente sono di giocare tutto l’importo almeno 1 volta in scommesse con una certa quota minima (ad esempio quota minima 2). 

Ecco qui che finalmente capiamo in cosa consiste il matched betting (MB), siccome abbiamo detto prima che i guadagni sono sicuri al 100% non possiamo permetterci di giocare casualmente il bonus e sperare di vincere la partita, questo si chiama gioco d’azzardo! E non c’entra nulla con il matched betting.  

Il sistema consiste nel piazzare 2 giocate opposte su due bookmakers diversi utilizzando un comparatore di quote che ci permetta di vincere da una parte esattamente l’importo che andiamo a perdere dall’altra,ma per capirci meglio facciamo un esempio concreto: 

Gioco sul bookmaker 888sport sulla partita Milan v Inter il risultato Over 0.5 (se una delle 2 squadre segna almeno 1 goal vincerò la schedina). 

Allo stesso tempo su un altro bookmaker ad esempio bet365 giocherò una schedina sempre sulla stessa partita Milan v Inter il risultato Under 0.5 (nessuna delle 2 squadre deve segnare uno o più goal). 

Ora ipotizziamo che l’esito della partita sia stato di 1-1, In questo caso sul bookmaker 888sport avrei vinto mentre su bet365 avrei perso.  Ma buttiamo giù qualche numero per comprendere meglio il mio guadagno da dove arriva. 

Sempre in base al bonus di 100 € che abbiamo preso d’esempio prima, impostiamo nel calcolatore (che puoi trovare pagando una piccola somma mensile sia su ninjabet.it che su guadagnomatematico.it) di dirci quanto scommettere in base alle quote che troviamo sui 2 bookmakers per riuscire a ‘’prelevare interamente il bonus’’. 

Su 888sport il comparatore di quote mi ha indicato di scommettere 100€ a quota 1.74 sull’esito Over 0.5 della partita Milan v Inter. 

Su bet365 il comparatore di quote mi ha indicato di scommettere 74€ a quota 2.35 sull’esito Under 0.5 

della partita Milan v Inter. 

Esito finale ipotizzato 1-1. 

Quindi su 888sport avrò un saldo di 174€, mentre su bet365 avrò un saldo di 0€ e quindi una perdita di 74€ che erano quelli che avevo puntato.  

Soldi totali scommessi (perdite) 100+74= 174€ 

Soldi attuali (vincite) 0+174= 174€ 

Ora arriva il bello! Infatti questa operazione non avrebbe avuto alcun senso se fosse stata effettuata totalmente con soldi miei (reali), ma non dimentichiamoci che noi abbiamo usato 100€ bonus e quindi in realtà i soldi totali scommessi dalle mie tasche sono solo i 74€ della puntata su bet365. 

Il mio guadagno in questo caso è quindi la differenza tra quello che ho investito e quello che attualmente ho come saldo prelevabile sul contoà 174€ -74€ = 100€ DI PROFITTO NETTO pronti ad essere prelevati sul mio conto corrente privato. Ma non è tutto, in Italia infatti le vincite tramite gioco d’azzardo sono già tassate alla fonte (la tassa viene trattenuta direttamente dalla quota dell’esito che scommettiamo, la quota che ci appare è già calcolata al netto della tassa) e quindi in questo caso avrò guadagnato 100€ esentasse che non saranno nemmeno da inserire nella dichiarazione dei redditi!! 

Bene questo che ti ho appena illustrato è la strategia punta-punta, ma esiste un’altra strategia ancora più profittevole che ci da accesso a molte più puntate possibili da effettuare. Mi spiego meglio: 

La strategia punta-punta è ottima, ma ha un piccolo difetto, infatti non è possibile scommettere su eventi tipo 1 X o 2 che sono i principali utilizzati dagli scommettitori.  

A questo punto dobbiamo per forza di cose aprire un’altra piccola parentesi che ho evitato di toccare precedentemente per non confondere troppo le idee. Si tratta del concetto di rating 

MA COS’E’ IL RATING DELLE PARTITE? 

Il rating non è altro che la comparazione delle quote tradotta in percentuale, non vi ho detto che purtroppo è praticamente impossibile trovare delle partite che offrano una comparazione di quote perfetta dove quello che vinco da un lato e quello che perdo dall’altro siano identici. Per capirci meglio quando quest’ultima situazione si avvera avrò un rating del 100%, ma come ho già detto è molto difficile da trovare, quindi nella maggior parte delle volte troverò rating del 95-96% il che vuol dire che ogni volta che eseguo il punta-punta perdo matematicamente il 4-5% dell’importo giocato.  

Tornando all’esempio sopra citato (che nell’esempio ha un rating del 100%) se lo avesse avuto del 95% avrei perso 5€ in più. Poco male diciamo, alla fine anziché guadagnare 100€ netti ne avrei guadagnati 95 netti. Niente male comunque per una mezzoretta scarsa di lavoro :D. 

Fantastico ora conosci anche il rating delle giocate e quindi possiamo andare avanti con la seconda strategia che ci apre le porte a rating tendenzialmente più favorevoli ovvero la strategia punta e banca. 

Il concetto di quest’ultima è molto simile a quello della prima, cambia solo la modalità delle puntate sui bookmakers. Introduciamo il concetto di Exchange e di bancata. 

Cos’è un exchange e che differenze ha rispetto ad un classico bookmaker? 

L’exchange in sostanza è come un sito di scommesse classico, con la differenza che lui non è più contro di te, infatti i bookmakers guadagnano grazie alle perdite degli scommettitori e giocando con le quote si assicurano di avere sempre un vantaggio in termini di % sui classici scommettitori. Mentre l’exchange da la possibilità ai giocatori stessi di fare il banco (grazie alla bancata) e si limita a fare incontrare le puntate e le bancate dei vari giocatori applicando una percentuale di commissione su ogni transazione.  

Questa cosa per noi è fantastica perché ci permette di poter fare matched betting su praticamente qualsiasi esito. Facciamo un esempio: 

Stessa partita dell’esempio della strategia punta-punta Milan v Inter, in questo caso posso decidere di giocare esito 1 (vittoria del Milan) sul sito 888sport e di bancare, su un exchange a mia scelta ad esempio betfair.it, sempre l’esito 1 (Milan non vincente). Mi spiego meglio: 

In questo caso vincerò su 888sport solo se il Milan vincerà, mentre vincerò su betfair solo se il Milan non vincerà (QUINDI ANCHE IN CASO DI PAREGGIO!), così facendo mi assicuro che anche su una tipologia di scommessa a 3 esiti possibili (1 X e 2) su un sito vincerò e sull’altro perderò. 

Capiamo quindi che potendo scommettere su quasi tutte le tipologie di esiti avremo più probabilità di trovare quote favorevoli, e di conseguenza rating più alti, per le mia matchate. 

Apro e chiudo subito una piccola parentesi che se vorrete approfondire è stata trattata in un altro articolo. Si tratta di quelle situazioni eccezionali dove il rating è superiore al 100%, ad esempio potrebbe essere del 104%, in questo caso ci troviamo di fronte ad una surebet o arbitraggio che risulta profittevole anche se non ho un bonus da sfruttare, perché sono sicuro che indipendentemente dall’esito guadagnerò un 4% certo! Chiaramente non è così semplice come sembra e nasconde parecchie insidie (di fatto i bookmakers cercano di evitare situazioni di questo tipo e bloccano conti senza troppi ripensamenti quando scoprono che un giocatore lo sta facendo magari con capitali anche importanti). 

Ma torniamo a noi ed apriamo un nuovo argomento interessante. 

PERCHE’ I BOOKMAKERS EROGANO QUESTI BONUS? SONO STUPIDI E GLI PIACE PERDERE DENARO? 

Chiaramente questa è una domanda retorica, i bookmakers non sono per nulla stupidi, infatti i bonus che vengono erogati servono come attrattiva per i potenziali clienti che matematicamente a lungo andare andranno a perdere dei soldi. La maggior parte dei bonus hanno dei termini e condizioni ad hoc per far si che sia molto molto difficile riuscire a prelevare effettivamente i guadagni se fossimo dei tradizionali scommettitori. Un esempio lampante di ciò è che molti bonus per essere sbloccati hanno bisogno di essere scommessi anche 10 o 12 volte il loro valore, capite bene che in questi casi è molto più facile arrivare a perdere tutto piuttosto che riuscire a prelevare le vittorieDel resto quante persone conoscete che sono diventate ‘’ricche’’ grazie alle schedine calcistiche? Pochissimi se non nessuno! Stesso discorso per le slot. 

Arriviamo ora a trattare l’ultimo argomento che concluderà questo articolo di introduzione al Matched Betting. 

COME MAI E’ POSSIBILE CHE CI SONO PERSONE COME NOI CHE GUADAGNANO ANCHE MIGLIAIA DI EURO ALL’ANNO GRAZIE AL MATCHED BETTING? 

I motivi principali sono 2, il primo è che semplicemente siamo una piccolissima goccia in mezzo al mare di giocatori reali che perdono denaro costantemente, di conseguenza i book sono perfettamente a conoscenza di questo sistema ma sono costretti ad accettarlo, certo storcendo un po’ il naso, ma va bene così. Gli costerebbe moltissimo denaro eliminare queste ‘’trappole per polli’’.  

Il secondo motivo è che in realtà noi le vincite le abbiamo nella maggior parte dei casi sulla parte di exchange (per il momento fidatevi, capirete più avanti se lo vorrete come mai ciò avviene) e quindi in realtà i soldi che noi vinciamo provengono da reali giocatori che scommettono su exchange. 

Bene, siamo giunti alla fine di questo articolo, se stai ancora leggendo ti faccio i miei complimenti e sappi che ne sai più del 95% delle persone che ti circondano riguardo questo argomento. 

Quindi ora quando qualcuno ti chiederà: “Sai cos’è il matched betting?”, tu saprai cavartela egregiamente!

Un abbraccio e al prossimo articolo. 

Alberto 

Tags

One response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CONTATTACI